Trovare il coraggio di rompere il legame madre figlio per conquistare una maggiore autonomia

Arriva il momento per una madre di spezzare quel forte legame che consentirà al proprio figlio di spiccare il volo. Il legame madre figlio è una cosa naturale che nasce fin dal momento del concepimento. L’empatia esistente permette al bambino di sentirsi protetto e crescere felice.

Accade spesso, però, che il legame tra madre e figlio sia talmente forte da impedire al bambino di formare la propria personalità, rendendolo insicuro e completamente dipendente.

Ciò accade quando una madre ha un carattere molto forte, autoritario e possessivo. Benché il figlio si senta protetto, al sicuro e in simbiosi con lei, man mano sente delle pressioni che gli impediscono di sviluppare i propri gusti e fare le scelte in completa autonomia.

Come spezzare la dipendenza del rapporto madre e figlio

Per spezzare il cordone ombelicale tra madre e figlio ed evitare che il proprio bambino cresca un individuo insicuro e incapace di fare le proprie scelte in completa autonomia, occorre fare un lavoro graduale.

NON PERDERTI  Bloccare le persone sui social non è sinonimo di immaturità ma voglia di pace

Nel corso della crescita del proprio bambino, una madre lo deve incoraggiare a fare le sue prime scelte in piena autonomia. Occorre lasciare che sviluppi la propria personalità ed approvare le sue scelte anche quando sono distanti dalle proprie.

Non sempre i figli sono ad immagine e somiglianza del genitore, che deve rispettare la sua diversità.

Ciò permette la formazione della sua personalità e di conquistare la sua indipendenza.

Spesso, una madre autoritaria, forma figli insicuri che non sono in grado di fare le proprie scelte in maniera autonoma. Quando la madre se ne renderà conto, potrebbe essere troppo tardi.

Superata l’infanzia, il figlio entra in quella fase adolescenziale in cui sente la necessità di cercare la propria indipendenza. Non è facile slegarsi perché sente quel forte attaccamento alla madre che lo fa sentire ancora bambino. Allo stesso tempo, è forte il bisogno di libertà che lo porta a voler essere un po’ ribelle nelle decisioni genitoriali.

NON PERDERTI  Come educare i propri figli? Per farlo bene spiega loro il valore della fatica

Per una madre, la crescita di un figlio che sente il bisogno di autonomia, a volte viene vissuto come una perdita. Sia per il figlio che per la madre, accade un processo delicato e difficile perché si tratta di un cambiamento.

E’ giunto il momento che la mamma chioccia prenda maggiore consapevolezza che il suo bambino sta crescendo e ha bisogno di prendere da solo le sue decisioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *