Ecco come sarebbe la fibromialgia se fosse visibile

Vi sono diverse patologie non visibili all’occhio umano, come ad esempio la depressione, che è una malattia, ma non possiamo né vederla né toccarla. Tra le tante malattie e patologie che non possiamo vedere in nessun modo c’è anche la fibromialgia, una condizione davvero invalidante per le molte persone che ne soffrono. Molti si chiedono come sarebbe la fibromialgia se fosse visibile.

Diagnosi della fibromialgia

La sua diagnosi non è semplice, prima di poter dire che un paziente soffre di fibromialgia, bisogna escludere ogni tipo di problema quali: qualsiasi processo immunologico, tumorale o infettivo. Insomma, è davvero più complicato del previsto, ma per capire bene di costa stiamo parlando, entreremo nello specifico.

Innanzitutto, la fibromialgia è una patologia che colpisce circa l’8% della popolazione mondiale, mostra una prevalenza di pazienti donne anziché uomini.

L’età in cui si presenta può spaziare tra i 20 e i 60 anni, anche se, non è frequente, ma vi sono alcuni casi, può manifestarsi negli adolescenti e bambini.

NON PERDERTI  Una scorza di limone è il trucco per sbarazzarsi di infiammazione e dolore cronico

La fibromialgia non può essere diagnosticata al 100%, poiché, non esistono radiografie, ecografie, analisi o risonanze magnetiche che possono provare che sia presente questa patologia.

Presenta dolori generalizzati su tutti i muscoli

Questa malattia, presenta dolori generalizzati su tutti i muscoli, inizialmente si parte da un punto specifico, dove iniziamo a sentire dei leggeri dolori.

Poi successivamente, si sposta e aumenta sempre di più fino a renderci quasi impossibile compiere dei movimenti semplici. Già nel 1900 veniva riconosciuta, anche se con un altro nome: fibrosite, ma dopo una serie di ricerche nel 1990, in America, prese il nome di fibromialgia e vi trovarono dei parametri per diagnosticarla.

Ma è soltanto nel 1992 che è stata riconosciuta mondialmente come una patologia, insomma, intorno alla fibromialgia c’è sempre stato molto mistero.

Tutt’ora, non tutti i medici, sono totalmente al corrente di questa malattia o quanto meno, non tutti sono totalmente aggiornati sulle condizioni che comporta la fibromialgia. Importante però, se pensate di soffrirne, è sicuramente effettuare una visita di controllo dal vostro medico generico e non diagnosticarvi da soli delle malattie.

NON PERDERTI  Ecco come mio padre con Alzheimer sta guarendo grazie alla Vitamina D

 

[..] Fonte [..]

13 pensieri riguardo “Ecco come sarebbe la fibromialgia se fosse visibile

  • Novembre 14, 2019 in 5:07 pm
    Permalink

    Io questi dolori esono davero attrici quando vengono ma nessuno a mai capito cosa sono mi vengono una volta al mesrin8zia dalla mandibola e sistosta sul tutto il corto anche on testa che fosso fare?

    Rispondi
  • Gennaio 6, 2020 in 7:33 pm
    Permalink

    Sono affetta da fibromialgia, credo da svariati anni. È stata diagnosticata a maggio 2019,dopo molti esami che avrebbero escluso svariate malattie,si xké questa sindrome si può diagnosticare solo esclusione di altre patologie. Mi hanno detto che nn è curabile. Ma io sto seguendo dei percorsi diversi dalle solite terapie e devo dire che sto riuscendo ad uscirne.

    Rispondi
  • Gennaio 7, 2020 in 4:59 pm
    Permalink

    ti posso chiedere che tipo di cure stai facendo? Anche io ne soffro

    Rispondi
  • Gennaio 9, 2020 in 2:33 pm
    Permalink

    Sarebbe bello veramente avere la rivelazione su questi rimedi , alternativi alle medicine
    Il mio stomaco e il mio fegato non ne possono più 😭

    Rispondi
  • Gennaio 10, 2020 in 9:36 pm
    Permalink

    quali sarebbero i percorsi alternativi, per favore? siate specifici altrimenti non possiamo aiutarci

    Rispondi
    • Febbraio 13, 2020 in 9:38 am
      Permalink

      Buongiorno Valentina,
      purtroppo non possiamo dare indicazioni mediche per una malattia così grave.
      Molti medici adottano o consigliano rimedi alternativi, ma l’efficacia varia da persona a persona.
      In questo momento l’unica cosa che può fare è chiedere un parere medico o magari confrontarsi
      con chi ha già sperimentato positivamente strategie alternative.
      In bocca al lupo

      Rispondi
  • Gennaio 21, 2020 in 7:46 pm
    Permalink

    Buonasera Permalink, può dirci gentilmente cosa ha fatto e sta facendo per uscirne ….grazie mille. Buona serata

    Rispondi
  • Gennaio 30, 2020 in 4:58 pm
    Permalink

    Buonasera, ho 34 anni e ieri mi è stato detto dal reumatologo di soffrire di fibromialgia.. devo dire che già ne ero a conoscenza facendo ricerche su internet. Ho dei dolori persistenti atroci.. colpisce tutto il corpo.. in particolare ho dei dolori forti al petto e alle braccia e poi prosegue nelle gambe con dei crampi.. ma dico cm sia possibile che nn si trovi altra cura all’infuori di gocce calmanti o antidepressivi.. certo l ansia nasce dal momento in cui ti senti trafiggere continuamente.. e l incomprensione non è d’aiuto. Volevo chiedere cm affrontare questo problema.. grazie x l ascolto.

    Rispondi
  • Febbraio 9, 2020 in 4:30 pm
    Permalink

    Io il primo sintomo lo avuto nel 1982 ho cominciato con un forte dolore all’ano poi ad un piede e adesso a distanza di quasi 40anni non ho un punto che non sia dolente specialmente la carne delle gambe ,dolori al petto che sembrano sintomi dell’infarto,crampi in tutto il corpo all’altezza delle costole e dei polmoni ,una stanchezza anomala per dormire devo prendere dei farmaci e mi fermo perché potrei andare avanti ancora e cure non esistono .

    Rispondi
  • Febbraio 9, 2020 in 6:31 pm
    Permalink

    Mi è stata riconosciuta a novembre 2018 ma non mi è stata data nessuna terapia a parte della tachipirina e del laroxil. Come mi posso aiutare?grazie

    Rispondi
  • Febbraio 11, 2020 in 6:20 am
    Permalink

    Buongiorno , io soffro di fibromialgia da 20 anni, e devo dire che nonostante tutti i miei sforzi di convivere con questa malattia , sto desistendo di farmi curare con l’ozono terapia, io mio dottore dice che è pericoloso , non é per tutti , e qui in Svizzera la malattia non è invalidante , vorrei sapere di più grazie .

    Rispondi
  • Febbraio 11, 2020 in 1:04 pm
    Permalink

    Ci sono molte malattie, purtroppo, come questa che causano uno stato infiammatorio cronico in alcune zone o in tutto il corpo. La causa non è una e quindi i medici non potranno mai dare una diagnosi definitiva.
    In questi casi mi sento di dire che provare rimedi naturale è meglio che imbottirsi di medicinali che sappiamo danneggiano il nostro organismo.
    Se volete delle informazioni in più scrivetemi sarò lieta di raccontarvi la mia esperienza: cegima@libero.it

    Rispondi
  • Febbraio 22, 2020 in 10:30 am
    Permalink

    Soffro di fibromialgia dal 2004
    Purtroppo molti medici prescrivono solo degli antidepressivi e basta
    Inutile dire che una vita stressante aumenta i sintomi
    A dicembre ho fatto una nuova visita con un medico che non mi ha dato della depressa e già questo mi ha fatto pensare fosse diverso dagli altri medici. Dopo la visita mi ha detto che la fibromialgia non viene mai da sola, ma è sempre la conseguenza di un fattore interno e non esterno come la depressione
    Quindi innanzitutto bisogna trovare la causa e curarla per stare meglio
    Nel mio caso ho scoperto di avere la spasmofolia……le cellule dei miei muscoli hanno una carenza di calcio , di conseguenza la membrana dei muscoli si è ammalata
    Ho preso un mese di miorilassante e per tutta la vita dovrò prendere calcio e magnesio
    Oggi sto meglio
    Mi ha spiegato che durante la mia vita avrò delle ricadute ma potranno essere di più i periodi in cui starò bene

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *