Ti ha punto qualcosa e non sai cosa? Ecco come identificare le punture più comuni

Il periodo estivo, comporta una serie di problematiche, nonostante la bella stagione, la libertà totale, magari anche nell’abbigliamento, ed è proprio questo che in alcuni casi ci rende la stagione difficile da vivere. Infatti, tutti sappiamo che il problema principale dell’estate, non è il caldo, ma i morsi d’insetto, che sono davvero all’ordine del giorno. Infatti, quando riceviamo un qualsiasi tipo di “morso”, subito diamo per scontato che quel morso sia stato causato dalla puntura di una zanzara, ma non è sempre così, infatti, oggi vi faremo una breve guida sul come identificare le punture di insetto più comuni.

Ti ha punto qualcosa e non sai cosa? Ecco come identificare le punture più comuni

Partiamo proprio dall’insetto classico, la zanzara, la sua puntura è riconoscibile, anche perché è tecnicamente irrilevante, se non fosse per il prurito che comporta.

Il morso di zanzara, s’identifica attraverso la manifestazione, sottocutanea, di una bolla, che a tratti somiglia anche ad una bolla d’acqua, il prurito è localizzato, infatti non si sposta molto.

NON PERDERTI  Reni. Li Danneggiamo Tutti i Giorni! Ecco 10 Abitudini che Devono Cambiare Immediatamente

Per provare un po’ di sollievo da questa puntura, basterà applicare o delle creme specifiche, che vi consiglia il vostro medico o il farmacista di fiducia, un’altra valida alternativa, è applicare la crema PREP, fantastica che dona sollievo nel giro di qualche secondo, mentre se siete amanti degli intrugli naturali, basterà applicare un po’ di aloe vera.

Un altro insetto che ci reca ulteriore fastidio è la pulce, il morso della pulce, è particolare, infatti, nel tentativo di attaccarsi alla nostra pelle, la pulce ci morde in vari punti per poi cadere.

Infatti, possiamo riconoscere il morso della pulce, da vari puntini rossi che ci appaiono sulla cute, non sono molto distanti tra loro, forse possiamo comunque rapportarli al morbillo.

Per trattare questo morso, è necessario innanzitutto, lavare la zona interessata con acqua fredda e sapone, dopodiché, per calmare il prurito, basterà applicare del ghiaccio e successivamente della crema a base di calamina.

Altri insetti, invece, non si presentano soltanto in estate, ma durante tutto l’anno, soprattutto l’insetto di cui stiamo parlando, ovvero: le cimici da letto.

NON PERDERTI  Combattere il cancro con l’alimentazione

Questi insetti, oltre che ad essere inquietanti, sono anche molto fastidiosi, il loro morso, somiglia leggermente a quello della zanzara, ma generalmente, lo ritroviamo in posti difficili da raggiungere, come la schiena.

In alcuni casi però, questo morso, non comporta alcun sintomo, infatti è difficile provare prurito, ma nel caso voi ne soffriste, dovete rivolgervi ad un medico, in particolare ad un dermatologo, poiché questi morsi, possono provocare reazioni allergiche.

Un insetto incredibilmente pericoloso, è la zecca, in realtà questa è un parassita che alberga sul pelo di cani e gatti in genere, però, potrebbe tranquillamente riuscire ad attaccarsi al vostro corpo.

Il suo morso è pericoloso per l’essere umano e potrebbe trasmettere nel giro di qualche ora, tantissime malattie, come: la febbre emorragica congo-crimea e la malattia di Lyme.

In questo caso, è necessario estrarla immediatamente dal vostro corpo, con molta attenzione, se non vi sentite sicuri, è necessario farla estrarre da un medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *