Bonus fiscali: ecco le detrazioni di cui non si sa nulla (ma che vi fanno risparmiare una fortuna)

Per molti le detrazioni fiscali rappresentano un vero caos dal quale liberasi con estrema fatica. Eppure, molte di queste, possono essere un vero e proprio ‘toccasana’ per le tasche dei tanti contribuenti.

In pochi sanno al che si possono detrarre anche i costi sostenuti per comprare mobili, per dotare le abitazioni di tecnologie robotiche per disabili o per comprare lampade e materassi?

Bonus fiscali: ecco le detrazioni di cui non si sa nulla (ma che vi fanno risparmiare una fortuna)

Queste sono solo alcune delle voci a cui possono appellarsi i cittadini: detrazione spesso precluse dalla scarsissima informazione che circonda questi bonus fiscali. A cercare di fare un po’ di chiarezza ci ha provato il portale ProntoPro.it: ecco alcune interessanti voci che possono essere inserite nel 730:

1– Le detrazione si possono sommare: L’uso di una determinata tipologia di bonus non è esclusivo e si può usufruire di più incentivi. Ad esempio per ottenere il bonus mobili oltre a quello per la ristrutturazione di casa è necessario che la data di inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni.

NON PERDERTI  Plastica in spiaggia: la Puglia batte tutti con 2 anni di anticipo

2- Detrazione per mobili e arredi: Si tratta di uno dei bonus fiscali più interessanti, quello legato all’acquisto di mobili. Si può ottenere la detrazione per i materassi, per lampade e lampadari, per mobili nuovi fatti su misura, per i letti, gli armadi, le cassettiere, le librerie, le scrivanie, i tavoli, le sedie, i comodini, i divani, le poltrone, le credenze, le cucine, i mobili per arredare il bagno e quelli per l’esterno.

3 – I lavori di ristrutturazione possono essere detratti più volte – Se hai già effettuato dei lavori su un immobile beneficiando di un incentivo, e intraprendi nuovi lavori di riqualificazione puoi usufruire di un’altra detrazione. Il limite complessivo di rimborso è pari a 96.000 euro per unità immobiliare.

4 – Tecnologie robotiche e disabilità – Nell’elenco delle spese detraibili col bonus ristrutturazioni rientrano quelle fatte per dotare l’immobile delle tecnologie robotiche in grado di migliorare la mobilità interna ed esterna alla casa. La detrazione a cui si ha diritto in questi casi è pari al 50% della spesa sostenuta”.

NON PERDERTI  Golden Retriever salva la vita ad un cucciolo di koala e lo tiene al caldo. La notizia sta facendo impazzire il web

5 – Detrazione per i garage– Anche realizzare un garage, un’autorimessa o anche un posto auto di pertinenza nel cortile condominiale risulta detraibile nella misura del 50%”.