Coronavirus, molte persone si pongono questa domanda: i nostri amici a 4 zampe, sono a rischio?

Il corona virus, è diventato un nemico comune per tutto il mondo, siamo tutti spaventati da questa minaccia.

Molti paesi hanno addirittura chiuso i propri aereoporti a voli Italiani, causando così un disagio infinito per chi aveva dei viaggi programmati poco tempo prima.

Ad ogni modo, si sa davvero poco su questo virus, ma quello che è certo, è che si trasmette da uomo a uomo, attraverso la saliva.

Dunque dobbiamo fare attenzione a starnutire in un fazzoletto o all’interno del gomito.

Le linee guida sanitarie ci dicono che è importante lavarsi bene le mani e soprattutto evitare di toccare gli occhi, la bocca ed il naso con le mani sporche.

Indossare le mascherine, non è utile se non avete il virus, sarà chi è infetto che dovrà indossarle obbligatoriamente.

Un’altra notizia che abbiamo appreso è che, tra i decessi, ci sono soltanto anziani o persone che soffrivano già di patologie gravi.

Questo fa capire che, il decesso non è conseguenza obbligatoria del corona virus.

NON PERDERTI  Coronavirus: Armani contribuisce alla sanità pubblica, un grande gesto

Ad ogni modo è bene fare attenzione a non procurarsi il virus, a prescindere da questo dato di fatto.

Una domanda ci stiamo ponendo tutti da settimane: ma i nostri amici a 4 zampe, sono a rischio?

Ebbene signori, no, gli animali, non sono affatto a rischio, infatti loro non potranno nè essere contagiati e di conseguenza, non potranno contagiare nessuno.

Nonostante ciò, è necessario che, quando accarezziamo i nostri animali, ci laviamo le mani comunque, poiché hanno comunque dei batteri che possono interagire con il nostro sistema immunitario.

Ad ogni modo, questa è sicuramente una bella notizia per chi ha degli animali da compagnia in casa e vive in simbiosi con loro.

Proteggere i nostri animali è un dovere ma è anche una nostra priorità, gli unici pericoli che corrono, sono quelli classici e tradizionali, non si aggiunge a questi il virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *