Umiliare gli altri non ti rende più forte, ti rende più miserabile

L’essere umano, si trova spesso in situazioni piuttosto bizzarre. Dove si sente quasi in diritto di giudicare un’altra persona, anche se, nessuno ha il diritto di farlo e cercare di umiliare gli altri diventa sempre più frequente.

Insomma, importante è sicuramente capire, che, gli esseri umani sono fatti di carne e di ossa, ma soprattutto commettono tutti gli stessi sbagli, senza distinzione.

Giudicare ed umiliare gli altri, è un gesto orribile

Giudicare ed umiliare un’altra persona, è un gesto orribile da fare, e ciò non rende noi migliori di altri, dal momento in cui, non stiamo facendo altro che giudicare le loro scelte senza badare alle nostre.

E’ sempre più frequente, vedere persone incentrate a prendersi gioco, giudicare e umiliare la vita degli altri, senza assolutamente fare caso al fatto, che se stiamo prestando attenzione alla vita di un’altra persona, forse è perché la loro non è molto soddisfacente.

Nella vita, abbiamo innumerevoli opportunità di fare del male a qualcuno, ma ciò che ci distingue dalla massa, è sicuramente la capacità di non utilizzare quelle opportunità per fare del male, ma per fare del bene.

NON PERDERTI  Falso altruismo. Quando il narcisista ci fa credere di fare il nostro bene

Questo ci farà sentire più in sintonia con noi stessi, ma soprattutto con la nostra coscienza. Chi giudica la vita altrui, non è soltanto una persona frustata e insoddisfatta della propria vita e delle proprie scelte, è senz’altro anche una persona molto ignorante.

Ignoranza e invidia ci rendono delle persone miserabili

L’ignoranza porta a fare delle azioni e a dire determinate cose, che non sono procurano dei dolori ad altre persone, ma creano situazioni del tutto scomode sia per loro che per altri. Sminuire l’intelligenza altrui ed il valore del pensiero altrui, è qualcosa che, va categorizzata come ignobile, questo perché siamo tutti uguali, e in virtù di questo, ognuno ha la possibilità di vivere la vita come vuole ed esprimere il proprio pensiero.

Quando qualcuno ottiene dei risultati, dovremmo gioire delle sue vittorie, piuttosto che sminuire la persona soltanto per invidia. L’invidia è un sentimento naturale, certo forse scomodo, ma denigrare un’altra persona, non ci rende più intelligenti o migliori di loro, semplicemente, ci rende miserabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *