Test Per La Tiroide. Ti Basta Un Termometro. Ecco Come Farlo

Sono tante le persone ad avere problemi tiroidei di vario tipo. E’ indispensabile scoprire con precisione di cosa si tratta per agire tempestivamente con delle terapie adeguate. Che ci saranno prescritte dal nostro medico o dallo specialista. Test Per La Tiroide. Ti Basta Un Termometro. Ecco Come Farlo.
test per tiroide

Spesso però non è neppure lontanamente ipotizzabile, per chi non è esperto (ma talvolta anche per chi lo è), che i sintomi di cui soffriamo possano essere correlati alla ghiandola tiroidea.

 

Test Per La Tiroide. Ti Basta Un Termometro. Ecco Come Farlo.

Capita che alcuni pazienti siano sovrappeso ma non riescano a dimagrire neanche attuando diete, cosa che da molti viene attribuita ad un generico problema di metabolismo lento ma che in realtà può essere collegata alla tiroide. Test Per La Tiroide. Ti Basta Un Termometro. Ecco Come Farlo.

C’ è anche un problema opposto, in alcune circostanze, cioè esistono persone molto magre che non riescono ad ingrassare neppure ingerendo quantità significative di cibo. I sintomi possono anche avere a che fare con il nervosismo, stanchezza, depressione, aumento di peso, perdita di capelli, pelle secca e pallida, costipazione e aumento della sensibilità al freddo.

NON PERDERTI  Medicinali a Rischio: Voltaren, Moment, Buscofen e altri 24 noti

Esiste un test che può aiutarci a diagnosticare i problemi tiroidei e prende il nome di test di Barney.
Dobbiamo avere a portata di mano soltanto un termometro (preferibilmente al mercurio). Inserirlo sotto l’ascella attendendo che squilli per segnalare di aver ottenuto il risultato oppure attendendo i 10 minuti.

La ghiandola tiroidea funziona correttamente se la temperatura corporea è compresa tra 36.5° e 36.8°, al di sotto di 36.5 invece funziona lentamente e quindi si parla di ipotiroidismo, al di sopra di 36.8° e senza alcuna infezione in corso che giustifichi il motivo di un principio di febbre (ad esempio una classica influenza), è accelerata e quindi si parla di ipotiroidismo.

Può capitare che un’unica rilevazione sia stata fatta male o che ci siano dei valori ‘falsati’. Di conseguenza è preferibile ripetere il test quattro mattine di seguito prima di prendere provvedimenti. Ovviamente, in caso di sintomi eclatanti, non bisogna ritardare la visita medica o al Pronto Soccorso.