Plastica? Dai piatti nascono fiori. Vassoi e posate dagli scarti dell’ananas da piantare invece di buttare

Siamo in un periodo storico davvero importante, molte persone, hanno preso coscienza dell’inquinamento ambientale che stiamo creando, riducendo il nostro mondo in cartaccia. Tra le tante battaglie effettuate negli anni, ricordiamo quella contro la plastica, dove milioni di aziende hanno aderito, privando le proprie bibite di eventuali cannucce di plastica, sostituendole con cannucce biodegradabili. In alcuni casi, la cannuccia non era per nulla garantita, ma lasciavano la bibita semplicemente in un bicchiere di cartone, questa battaglia ha avuto luogo, principalmente in America.

Ora però, una nuova buona notizia, la scienza ha fatto degli incredibili passi avanti e sono nate delle stoviglie totalmente biodegradabili ma ancora meglio, potremmo far crescere degli alberi grazie ad essi.

Life Pack è l’azienda che ha abolito la plastica e dato vita a questa bellissima idea

L’idea arriva dall’azienda che prende il nome di: Life Pack, che ha creato dei piattini e delle posate biodegradabili, che potremmo piantare come dei semi normali e far crescere degli alberi.

NON PERDERTI  Questo medico cuce una copertina personalizzata per ogni bambino che fa venire al mondo

E’ una soluzione alternativa ai piatti monouso che spesso gettiamo nell’ambiente, soprattutto quando ci dilettiamo a fare dei pick nik. La situazione è davvero grave, ancor più grave però, è la noncuranza di alcuni stati al riguardo, è importante perciò sensibilizzare la popolazione.

Non basta soltanto sospendere la circolazione di auto che inquinano più di altre, infatti, è necessario che ognuno di noi contribuisca in maniera importante. Più di qualsiasi altra cosa, dobbiamo salvaguardare il nostro pianeta, non solo per noi stessi, ma per le future generazioni che accoglieremo, non potremo lasciargli un mondo già distrutto.

L’ecosistema marino, ne sta già pagando le conseguenze, vediamo infatti, sempre più spesso immagini di pesci intrappolati in buste di plastica. O peggio ancora, ricordiamo l’immagine di quella tartaruga che si era ritrovata bloccata nel corpo una cannuccia di plastica.

Questo fu il motivo per cui, molte società si rifiutarono per mesi di distribuire cannucce di plastica ai proprio clienti. Questa è una grande invenzione, soprattutto perché può aiutare la creatività dei più piccoli, che con un piatto di plastica, potranno costruire qualcosa di quasi magico, come piantare un albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *