Non dimenticate mai le mani di chi vi ha cresciuto, vi sorreggeranno sempre

Non dimenticare, è qualcosa di davvero importante per noi, per il nostro presente e per il nostro futuro. Ma non dimenticare qualcosa che ci ha reso uomini e donne, è ancora più importante. “Non dimenticare mai le mani che ti hanno cresciuto, quelle così care, quelle così amorevoli, quelle di una madre”.  Queste sono le parole di: Massimo Racalcati, uno scrittore, ma che noi consideriamo poeta. Da questa piccola dedica di Racalcati, estratta dal suo libro, possiamo estrapolare molteplici significati, ma soprattutto molti motivi per non dimenticare effettivamente.

Non dimenticare mai le mani che ti hanno cresciuto, quelle così care, quelle così amorevoli, quelle di una madre

Fintanto che i nostri genitori restano in vita, noi non diamo il giusto valore ai gesti e alle azioni che loro compiono giornalmente e che hanno compiuto tutti i giorni della nostra vita, senza mai chiedere nulla in cambio.

Spesso perdiamo di vista il fatto che nulla ci è dovuto, mentre dovremmo essere più riconoscenti nei confronti dei nostri genitori, poiché solo loro sanno, quanto sia stato difficile crescerci e donarci tutto ciò che potevano.

NON PERDERTI  Separati in casa, sempre più coppie fanno questa scelta, ma se vivi una condizione simile ti conviene leggere quanto segue

Le mani di una madre, ci sorreggono nei momenti più bui, ci accompagnano quando non conosciamo la via, ci accarezzano quando sentiamo il dolore e ci curano quando ne abbiamo bisogno.

Le mani di una madre, possono essere severe, ma resteranno sempre delicate. Tutto ciò che ha fatto, è soltanto per noi, per il nostro benessere e per renderci, ciò che siamo oggi.

E’ solo a lei che dobbiamo la nostra esistenza, è solo a lei che dobbiamo ringraziare, è solo a lei, che dobbiamo tutto ciò che potremmo essere un domani. Non tutti saranno d’accordo con queste parole, forse perché non tutti hanno avuto la stessa esperienza di vita con una madre, ma ciò non significa che bisogna sottovalutare l’amore di una mamma.

Quando un giorno queste mani, siano quelle delle madre o di un padre, non ci saranno più per sorreggerci, curarci, accompagnarci e accarezzarci, ci renderemo conto, di quanto quelle mani erano forti.

Un giorno sentiremo la mancanza di tutto questo, e quel giorno non potremmo rivendicarle. Per cui ad oggi, guardiamole con amore quelle mani, prendiamocene cura, perché un giorno non potremo più farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *