Conosci la polmonite da piumino? Dovresti, ecco perché

“Polmonite da piumino”. La patologia causata dalle piume d’oca di cuscini e trapunte.

Alcuni medici britannici hanno diagnosticato un genere di polmonite in un paziente 43enne.

La polmonite da piumino è una patologia piuttosto grave

La polmonite da piumino è una grave patologia causata dalla polvere presente nelle piume d’oca.

La scoperta è stata fatta da alcuni medici britannici che hanno fatto la diagnosi a un paziente di 43 anni non fumatore colpito da una grave polmonite da ipersensibilità, causata proprio dalla polvere rilasciata dal suo piumino di piume d’oca.

La notizia di questa nuova diagnosi è stata pubblicata sul British Medical Journal.
Il paziente soffriva di di un grave reazione infiammatoria ai polmoni causata dalle polveri del piumino che aveva acquistato da poco tempo.

I suoi problemi si sono manifestati prima con stanchezza fisica e debolezza, poi con importanti difficoltà respiratorie. Aveva subito l’affanno dopo che faceva anche una breve passeggiata.

Così l’uomo si rivolge al pronto soccorso dell’ospedale Victoria di Kirkcaldy e dell’Aberdeen Royal Infirmary del Regno Unito.

NON PERDERTI  Cibi dannosi: questi fanno malissimo e non dovete mangiarli spesso

Dopo alcuni esami radiografici, è stato evidenziato che l’uomo soffriva di polmonite da ipersensibilità chiamata anche alveolite allergica.

Il paziente è stato sottoposto a vari esami e i medici hanno evidenziato i gravi problemi polmonari e nel sangue una forte presenza di precipitine aviarie.

Di conseguenza è stato chiesto al paziente se avesse in casa animali o uccelli. Si è appreso che da poco il paziente era passato alla biancheria in piuma. Così gli è stato consigliato di eliminarla, di controllare il camino e verificare se in casa ci fossero delle muffe.

La diagnosi dei suoi esami corrispondeva a quella di chi sta a contatto di uccelli.

Dopo che il paziente non lo ha più utilizzato il piumino e con l’assunzione di farmaci corticosteroidi, si sono avuti dei notevoli miglioramenti.

Dopo un solo mese il paziente è completamente guarito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *