Come eliminare le macchie gialle sui capi d’abbigliamento

Vi sarà capitato di aprire il vostro armadio o la vostra cassettiera e notare, che su alcuni capi, vi sono delle leggere o talvolta evidenti, macchie gialle antiestetiche.

Accade spesso, soprattutto quando non indossiamo i capi per tanto tempo, oppure, quando li lasciamo chiusi nei cassetti senza neanche lavarli.

Questo problema, lo riscontriamo soprattutto nei capi chiari, specialmente quelli bianchi, che tendono ad ingiallire totalmente e non soltanto in alcuni punti specifici.

Come eliminare le macchie gialle sui capi d’abbigliamento.

Per eliminare questo ingiallimento o invecchiamento precoce dei capi, talvolta è necessario fare un lavaggio, ma in alcuni casi, questo non serve a molto, anzi, non migliora la situazione. Noi oggi, siamo qui proprio per svelarvi alcuni trucchetti per eliminare totalmente queste macchie gialle dai vostri amati capi.

Vi servirà: della candeggina specifica per tessuti delicati, acqua ossigenata, sapone di Marsiglia e del bicarbonato. Prima di provare questo trucchetto, tentate di lavare i vostri capi ingialliti in lavatrice, magari con più di un lavaggio, perché potrebbero sparire semplicemente con un lavaggio.

NON PERDERTI  Piante curative per vertigini, fibromialgia, lupus, artrite, stanchezza cronica e tanto altro

Nel caso in cui, non riuscisse con dei lavaggi ad eliminare queste macchie, mettete in lavatrice i capi interessati e al detersivo aggiungete l’acqua ossigenata, utilizzando acqua a temperatura alta. Poi, fate partire il lavaggio, se al termine del lavaggio, non saranno sparite, potrete aggiungere altra acqua ossigenata e candeggina insieme.

Capi Troppo delicati

Nel caso in cui, i vostri capi, siano troppo delicati da poter essere trattati con candeggina e acqua ossigenata, oppure dovrebbero presentare delle parti che potrebbero scolorire, troviamo un’altra tecnica.

Ovvero, prendiamo una bacinella grande e riempiamola d’acqua tiepida e sciogliamo al suo interno, del sapone di Marsiglia ed aggiungiamo tre cucchiai di bicarbonato. Dopo, immergiamo i capi nel composto e strofiniamo con forza le parti interessate, vi consigliamo, per fare questo, di utilizzare i guanti usa e getta, per evitare di danneggiare le nostre mani.

Poi lasciamo in ammollo questi capi, ma soprattutto, li lasciamo per 24 ore in quest’acqua, dopo le 24 ore, se notiamo che la situazione è risolta ci fermiamo, altrimenti ripetiamo l’operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *