Non sono una madre, ma una zia. Il testo ha appassionato il mondo!

Essere zie, è un po’ come essere delle secondi madri, si ha un rapporto con i nipoti, davvero particolare, si diventa in un certo senso dei complici. Cerchiamo in tutti i modi di aiutare i nostri nipoti, di dargli uno spunto, di salvarli dalle situazioni assurde proposte dalla vita ma soprattutto cerchiamo di proteggerli da qualsiasi minaccia.

Questo lo sa bene Ana da Mata, che a proposito dei nipoti, scrive un testo bellissimo che condivide su tutti i social per parlare proprio dell rapporto zia e nipote.

Non sono una madre, ma una zia. Il testo ha appassionato il mondo!

Il testo recita: Quando riceviamo la notizia che la nostra migliore amica o una sorella aspettano un bambino, la nostra prima reazione è quella di dire ,“Smetterai di uscire, di divertirti”. Poi si ride, si piange, ci si abbraccia. Si tratta di una felicità senza dimensione, senza proporzione, senza misura. E quando arriva il grande giorno, siamo più nervose e ansiose della futura mamma.

NON PERDERTI  Le donne, qualsiasi particolarità abbiano, non vanno mai sottovalutate, ma vanno scoperte

Noi zie non sappiamo cosa fare o dire, se non rimanere in sala d’attesa e attendere il momento di conoscere il piccolo angelo venuto sulla terra. Non c’è nessuno che ama di più, o di meno. L’amore di una zia è puro come quello di una nonna, attento come quello di una mamma, e protettivo come quello di un padre.

La zia crea legame di amicizia con il nipote, vuole essere presente in ogni novità, diventa una confidente della sua vita. Non so come spiegare a fondo, ma l’amore di una zia è indescrivibile.

Sorridere per tutto e piangere per niente e augurare sempre che ogni cosa possa trovare una soluzione e un percorso positivo. In un primo momento, cerchiamo di essere presenti anche nelle incombenze più semplici, come cambiare i pannolini, fare il bagnetto, aiutare nelle piccole cose.

Spesso la distanza però non consente di poter godere molti di questi momenti, abbiamo il nostro lavoro, la nostra routine.

NON PERDERTI  Relazione: una donna ti lascerà anche se ti ama, ecco perché

Ma alla fine sappiamo che la distanza non significa nulla, che essere zia è molto più di un semplice regalo di compleanno e non c’è scusa che possa tenere quando avete bisogno di noi Cosi, caro nipote, non ascoltare tua madre quando dice “non te ne vai con la tua zia pazza?! ”

Non ho idea di cosa significhi essere madre, di essere pienamente responsabile di una vita, di tutto quello che questa esperienza comporta. Il tempo passa , tu cresci e se non riesco ad essere sempre vicina a te, sappi che io sono presente comunque.

E ora mio piccolo nipote ti confido un segreto: tua madre dice una cosa giusta: io sono pazza, pazza di te.