Whatsapp: Inviare e ricevere denaro, ora puoi, ecco come:

Whatsapp: Inviare e ricevere denaro, ora puoi ecco come:

Su WhatsApp è ora di effettuare di nuovo i pagamenti digitali.

Dopo un breve lasso di tempo dello scorso giugno, l’applicazione dedicata alla messaggistica più utilizzata ha riacquistato alcune interessanti novità.

Allo stesso tempo punta ad ampliare la portata del servizio.

A partire dal 18 giugno 2020, WhatsApp ha annunciato la possibilità di trasferimenti direttamente tramite la sua app.

Dopo neanche una settimana, la funzione era disponibile solo in Brasile a causa di comportamenti sospetti anticoncorrenziali della Banca Centrale del Brasile.

Dunque il piano è stato bloccato fino a data da destinarsi.

Di conseguenza, tutto è bloccato, in attesa di una risoluzione, e fino ad oggi, quasi nove mesi dopo, la risoluzione sembra essere finalmente arrivata per rimettere in campo questa possibilmente utile funzione e puntare a nuovi mercati.

Cosa è cambiato nei pagamenti di WhatsApp?

Se il sistema di pagamento è stato bloccato lo scorso anno per timore di penalizzare banche brasiliane e società tecnologiche del settore finanziario.

NON PERDERTI  Cani abbandonati. Un sacerdote promuove l'adozione durante la messa

E sospetti rischi legati alla gestione dei dati personali degli utenti.

WhatsApp sembra aver avuto un responso positivo per provare a tornare in campo grazie anche alla possibilità di poter usufruire dei circuiti Visa e Mastercard per la gestione dei trasferimenti di denaro.

Ora la società si è unita in un campo molto agguerrito dove a farla da padrona è Apple con la sua Apple Pay Cash.

Già utilizzata da molti e collaudata da diverso tempo.

Quando questa nuova funzionalità sarà resa disponibile in Italia?

Anche se la società non abbia mai nascosto la possibilità di voler ingrandire la portata del servizio di pagamento ad altre nazioni, purtroppo ad oggi non ci è dato sapere un piano concreto sui futuri tempi di rilascio.

Dunque in Italia si dovrà ancora pazientare per ricevere tale aggiornamento e la conseguente possibilità di utilizzare questo metodo di trasferimento.

Ma stando a Forbes la piattaforma sta completando gli ultimi preparativi per poter essere lanciata a livello globale e renderla disponibile il prima possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *