Nimesulide (Aulin) vietata in mezza Europa tranne che in Italia (grazie Aifa)

In Italia, ci sono ancora molti argomenti poco chiari, come quelli che riguardano il ministero della salute, gli ospedali e le farmacie. Infatti, siamo l’unico paese in Europa ad avere spesso problemi negli ospedali a livello igienico.

Ma oggi, non parleremo di quanto sia mal gestita la sanità in questo paese, piuttosto, vi parleremo di una cosa che vi lascerà sicuramente a bocca aperta. Molti di voi, sicuramente, almeno una volta nella vita avete fatto uso di un farmaco che fino a qualche anno fa, era davvero facile reperire in farmacia. Parliamo dell’Aulin.

Aulin fa male? Ecco le risposte

Nello specifico, l’Aulin come farmaco, non è un antidolorifico, ma è un antinfiammatorio molto potente. Spesso, viene utilizzato in maniera totalmente sbagliata; infatti c’è chi ne fa uso anche solo per i semplici dolori cronici, per i quali però, ci sono altri farmaci specifici che non creano danni al nostro corpo.

Innanzitutto, l’Aulin, come tanti altri farmaci, non è uno di quelli che può essere utilizzato più volte in un mese. Infatti, è consigliato il ridotto utilizzo se non nei casi estremi, gli stessi a consigliarlo sono i medici e infermieri.

NON PERDERTI  Coronavirus: la Lombardia è al collasso, serve un ospedale nella fiera di Milano

Aulin bandito in Europa

Nel resto d’Europa da molti anni, questo farmaco è stato bandito totalmente da tutte le farmacie. In Spagna infatti, è già dal lontano 2002 che è impossibile acquistarlo. Lo stesso vale per la Finlandia, mentre l’Irlanda, lo ha bandito definitivamente circa nel 2007.

In quel periodo, la notizia che l’Aulin era un farmaco che causava incredibili problemi, arrivò anche qui in Italia. Adesso lo possiamo acquistare sotto ricetta medica, mentre nel resto dei paesi Europei, questo non è assolutamente possibile reperirlo.

Le ragioni? Questo farmaco crea gravi problemi allo stomaco, all’intestino e al fegato. Molte persone, dopo averne fatto abuso per molti anni, usandolo come un semplice antidolorifico, ora ne pagano le conseguenze.