Metodo giapponese per bruciare il grasso addominale in modo veloce

L’attività fisica, è davvero importante, non solo per sentirci più belli quando ci guardiamo allo specchio, ma anche per la nostra salute.

Non sempre però, l’attività fisica attiva è consigliata, ad esempio ci sono alcuni casi, in cui dei soggetti soffrono di dolori alla schiena e non possono svolgere alcuni degli esercizi richiesti per ottenere la forma da sempre sognata.

In questo campo, i giapponesi, sono sicuramente, più all’avanguardia rispetto a noi, e proprio poco tempo fa, è stata fatta una scoperta che ci ha davvero lasciati senza parole.

In realtà la scoperta è una vera e propria testimonianza, da parte di una persona che non poteva praticare attività fisica ma voleva curare i propri dolori alla schiena incontrollabili.

Metodo giapponese per bruciare il grasso addominale in modo veloce.

Stiamo parlando, di un attore giapponese: Miki Ryosuke, che soffriva non solo di vari dolori alla schiena, ma aveva dei problemi che gli impedivano di condurre una vita normale. Per risolvere questa serie di problemi, l’attore, si è rivolto ad un equipe di medici, e piuttosto che prescrivergli dei medicinali, gli hanno consigliato una serie di esercizi che venivano effettuati attraverso la respirazione.

NON PERDERTI  I dolori e gli stati emotivi potrebbero essere collegati tra loro

L’esercizio richiede pochi minuti al giorno e gli effetti sono fantastici, tanto da fare in modo che Ryosuke, la nominasse la dieta dei respiri prolungati. In Europa, molti medici sostengono che per eliminare il grasso, si potrebbe anche effettuare una serie di esercizi di respirazione.

Metodo giapponese per bruciare il grasso addominale in modo veloce.

Questo perché il grasso è composto da ossigeno, carbonio e idrogeno, quando inaliamo ossigeno, raggiunge le nostre cellule adipose e le separa.

Per scoprire quanti altri esercizi Miki Ryosuke ha sviluppato nel tempo, basterà cercare i suoi video su internet e vi trasporterà in un mondo incredibile.

La prima posizione, consiste nel mettere un piede in avanti, poi dovremmo inalare aria riempiendo totalmente i nostri polmoni, per tre secondi circa, senza pausa. Quando il nostro corpo sarà pieno d’ossigeno, alziamo le braccia, mentre espiriamo per circa sette secondi.

Questo esercizio va svolto stringendo i muscoli delle natiche così da ottenere la miglior posizione possibile e svolgere così, l’esercizio correttamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *