Pompiere salva un cucciolo di canguro da un incendio in Australia, il video sta diventando virale

Negli ultimi giorni, il mondo, sta affrontando una situazione davvero terribile, stiamo parlando degli incendi che hanno invaso l’Australia. Ma questa non è una questione che riguarda solamente quest’ultima, riguarda tutti noi, perché le foreste dell’Australia fornivano ossigeno a tutto il mondo.

Incendio in Australia: volontario salva cucciolo dalle fiamme

Proprio in questa situazione di grande emergenza, molti vigili del fuoco, si sono messi in moto per cercare di salvare più animali possibili, e di spegnere le fiamme in fretta. Ovviamente la missione è molto dura, infatti hanno avuto bisogno di chiedere l’aiuto di volontari e quindi anche di civili.

Tra i volontari dei pompieri, c’è un ragazzo che ha compiuto un gesto davvero eroico, che ha commosso tutto il web. Questo ragazzo ha portato in salvo un cucciolo di canguro che era avvolto dalle fiamme, riprendendo  il suo atto eroico e pubblicandolo su i suoi social.

Il ragazzo si chiama Sam Mcglone, nel video, si può vedere la sua espressione di soddisfazione, ma soprattutto, l’espressione spaventata del canguro tratto in salvo.

NON PERDERTI  Coronavirus: la Lombardia è al collasso, serve un ospedale nella fiera di Milano

È davvero una situazione estrema quella che stanno vivendo in Australia. E’ proprio per questo motivo, Sam ha condiviso su i suoi social non solo il video dell’atto eroico, ma anche un appello.

Ha chiesto aiuto concreto a tutti i suoi amici del web, sia una donazione che un aiuto fisico, che in questo periodo serve davvero tanto.

Sam scrive: “l’Australia è in fiamme, sono stati uccisi circa 500 milioni di animali, ho salvato questo piccolo canguro che era del tutto solo, questa situazione è straziante, per favore, donate e aiutateci.”

Chiunque possa aiutare questa terra, lo faccia, perché non aiuta solo l’Australia, ma aiuta tutto il mondo.

L’ecosistema ha bisogno di noi, del nostro aiuto, dobbiamo donare ai nostri figli e nipoti, un mondo migliore, ma soprattutto, dobbiamo salvaguardare la vita di questi animali innocenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *